Nuovo rinvio per la privacy - Due importanti decreti legislativi

Nuovo rinvio per alcune scadenze nell'attuazione della Legge sulla privacy, oggi Codice in materia di protezione dei dati personali,

deciso nel Consiglio dei Ministri di oggi, 22/12/2005. Slittano al 31/03/2006 il termine per l'adozione delle misure minime di sicurezza per la privacy e il regolamento con il quale gli enti pubblici rendono noti i trattamenti non compiutamente regolati da norme di legge

La legge privacy (già 675/1996) sta per compiere nove anni, e a tutt'oggi sembra ancora molto lungo il tempo in cui essa avrà piena attuazione. Certo le mille proroghe non facilitano il compito a chi spinge verso un orientamento serio verso le tematiche della sicurezza informatica, che dovrebbe essere preso anche prescindendo da norme a questo punto piuttosto ridicole.

Siccome è certo che vi siano ritardatari, ricordiamo che lo studio, oltre a offrire consulenza di tipo legale in materia, ha in essere rapporti con società specializzate nella ricognizione e nell'adeguamento delle misure minime. Ciò non soltanto nel settore aziendale privato, come la maggior parte, ma anche nel settore dei servizi alla persona

Importanti innovazioni legislative

Nello stesso Consiglio sono stati approvati due nuovi decreti legislativi decisamente importanti, uno che reca la nuova disciplina del fallimento, uno che modifica la disciplina dell'arbitrato in sede civile.

Purtroppo, non essendo disponibili i testi, le uniche indicazioni sono quelle della legge delega, il famoso "Decreto competitività".