Nuova normativa e nuove responsabilità in tema di sicurezza sul lavoro

A seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale - (G.U. 30 aprile 2008, n. 101, S.o. n. 108) – del decreto n. 81/2008, di attuazione della legge delega n. 123/2007, cosiddetto Testo Unico sulla sicurezza sul lavoro,

 in data 11/06/2008 lo studio ha tenuto un convegno relativo alle novità normative intervenute.Stante la vastità della materia in esame, si è cercato di fornire un sintetico quadro generale, incentrando la trattazione solo su alcuni elementi fondamentali: in particolare, le novità relative alle sanzioni apportate dal decreto, gli adempimenti generali a carico dei datori di lavoro e dei collaboratori, con particolare riferimento all'attività di valutazione rischi e alla redazione del relativo documento, e l'istituto della delega di funzioni.Infine, stante l'applicazione, introdotta già dalla L. n. 123/2007, delle sanzioni previste dal decreto n. 231/2001 in caso di omicidio e lesioni gravi colpose commesse con violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro, si è fornita una breve panoramica sul citato decreto n. 231/2001, chiarendo gli elementi generali, il concetto di “ente”, la natura delle responsabilità ascritte, i criteri di imputazione nonché le caratteristiche del modello di organizzazione e gestione idoneo ad avere efficacia esimente dalla c.d. responsabilità “amministrativa/penale” societaria.